Accerchiato

Sciao bella, mo te lo spiego per filo e per segno e poi vedemo se riesci a capì, m’hai un attimino stuccato il cornicione der cazzo, cioè ma proprio un pochetto eh? ma che davero davero oppure stai a fa pe finta giusto per vedè quanto riesce a sta uno prima de mannatte affanculo senza passà per il via. E mo va bene la gelosia e mo va bene i controlli ma sta storia è peggio de un dito medio pieno de sabbia e con l’unghia lunga ficcata su per il culo, cioè io mo non so più manco libero de sta con lo smartphone mio acquistato on line su stockisti a modico prezzo che ce devi sta tu che stai a fa l’ispettore gadget a vedè quante volte e quando me collego? E che cazzo manco il menna e il johanne che c’hanno moje e prole stanno a sti livelli, quindi mi sturete i padiglioni auricolari e stamme a sentì se volemo annà d’accordo tocca che te camomillizzi la melonera e stai un attimo più tranquilla sennò poi imboccà la strada che te porta ndo sai tu e amici come prima e siccome prima non sapevo manco che esistessi significa che te eclissi e che te la pianti che scassamme li cojoni e amen. Senza rancore ma mo te devo lascià che c’ho una video chiamata de una che squirta in web cam mentre io me sparo una raspa. Sciao bella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *